Autore: wp_1890400

Escursioni e visite guidate

Escursioni e visite guidate

Per questi ultimi mesi del 2021, l’associazione pro loco Tramutola intende organizzare una serie di visite guidate. Per ogni evento, in base alle richieste ed in base alle norme anti-covid decideremo quale sia il mezzo di trasporto più idoneo. In caso si decidesse di utilizzare un autobus, verrà comunicato in tempo il costo del trasporto.

La prima visita in programma è: 10 Ottobre 2021: Castelsaraceno e ponte tibetano.

Dettagli

Partenza ore 9.00 – arrivo previsto ore 10.30

Ponte tibetano (costo 25,00/30,00 euro)

passeggiata nel borgo con pranzo a sacco

Chi non intende attraversare il ponte può percorrere il sentiero di ritorno e raggiungere il gruppo che ha percorso il ponte all’arrivo oppure percorrere un altro sentiero (sempre partendo dal sentiero di ritorno) che porta ad un vecchio mulino (mulino Mancuso).

I bambini con statura inferiore a 120 cm non possono accedere al ponte; per gli anziani non dovrebbero esserci difficoltà a meno che non abbiamo patologie cardiache o soffrano di vertigini. Per info e adesioni contattare la proloco Tramutola entro mercoledì 6 ottobre 2021 oppure compilare il form di seguito:

Prenotazione visita Castelsaraceno
Evento che si intende prenotare *
nel gestire gli adempimenti Anticovid, l’organizzazione potrebbe richiedere di verificare la temperatura corporea e/o il green pass *
di aver preso visione del modulo privacy presente sul sito proloco *
E’ obbligatorio il corretto uso di mascherine adeguate *
E’ obbligatorio rispettare scrupolosamente qualsiasi altro consiglio dell’organizzazione relativo al mantenimento della sicurezza *
Sagra della castagna munnaredda 2021

Sagra della castagna munnaredda 2021

Facendo seguito alle numerose richieste di informazione sull’organizzazione della sagra della castagna munnaredda 2021, comunichiamo che le (attuali) normative anti-covid NON Permettono lo svolgimento della manifestazione così come è avvenuta negli anni precedenti. In primo luogo regna l’incertezza sulla classificazione covid della zona, attualmente il nostro paese è classificato come “zona bianca” ma potrebbe cambiare in base all’andamento dei contagi.

Dal 28 giugno 2021 fino al 30 ottobre 2021, fermo restando l’obbligo di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, in zona bianca, è cessato l’obbligo di indossare le mascherine negli spazi all’aperto, fatta eccezione per:

  • per situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti/affollamenti;
  • per gli spazi all’aperto delle strutture sanitarie;
  • in presenza di soggetti con conosciuta alterazione del sistema immunitario.

In zona bianca, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto,  sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, sono  svolti  esclusivamente  con  posti  a  sedere preassegnati e a condizione che  sia  assicurato  il  rispetto  della distanza interpersonale di almeno un metro, sia  per  gli  spettatori che non siano  abitualmente  conviventi,  sia  per  il  personale,  e l’accesso è consentito esclusivamente  ai  soggetti  muniti  di  green pass.
In zona bianca, la capienza consentita non può essere  superiore  al 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso nel caso  di  eventi  con  un  numero di  spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500  al  chiuso. 

Le attività devono svolgersi nel rispetto delle specifiche linee guida antiCovid. 

Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è  possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui al presente articolo, nonché le  attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

L’accesso è consentito solo con green pass.

I protocolli antiCovid aggiornati sono disponibili nell’ordinanza del 29 maggio 2021 (Gazzetta Ufficiale) distinti per attività (allegato 1).

Il decreto green pass, inoltre, precisa che entro il 30.09.2021 verrà comunicato un nuovo parere del comitato tecnico scientifico con nuove disposizioni per lo svolgimento di attività culturali, sportive, sociali e ricreative.

Ciò premesso, stiamo valutando ogni possibile ipotesi per l’organizzazione della manifestazione che, in ogni caso, non potrà svolgersi, lo ribadiamo, nei modi e con il flusso di persone consueti. Per maggiori informazioni prolocotramutola@gmail.com

Agosto tramutolese 2021

Agosto tramutolese 2021

Vuoi partecipare ad uno o più eventi? Prenotati qui

si chiede ai partecipanti tutti di seguire le indicazioni sottoriportate e i consigli dell’amministrazione comunale e della proloco:

nel gestire gli adempimenti Anticovid, l’organizzazione potrebbe richiedere di verificare la temperatura corporea del pubblico, all’ingresso dell’area adibita alla manifestazione, e la registrazione degli stessi su apposito registro (il quale sarà, poi, conservato per il tempo necessario cura del presidente della Proloco, titolare del trattamento ai sensi dell’art. 4. Comma 1 n. 7 GDPR).

Nel vigilare sul corretto comportamento del pubblico, sarà obbligatorio:
il corretto uso di mascherine adeguate;

il Corretto uso di igienizzanti e sanificanti messi a disposizione dall’organizzazione

rispettare il corretto distanziamento (il pubblico dovrà stare obbligatoriamente seduto, nell’area adibita alla manifestazione) le cui sedie saranno distanziate almeno di 1,00 metro)

rispettare scrupolosamente qualsiasi altro consiglio dell’organizzazione relativo al mantenimento della sicurezza.

Sarà inoltre vietato
stazionare in qualsiasi altra area (sia all’interno sia all’esterno dell’area della manifestazione) ed in prossimità di qualsiasi altro punto della manifestazione e nei percorsi vicini.

Spostarsi in modo continuo e/o disordinato all’interno dell’area adibita alla manifestazione (in caso un persona del pubblico lasci incustodito il proprio posto, anche temporaneamente, l’organizzazione provvederà a sanificare nuovamente la sedia o rimuoverla definitivamente)

Nonne chef – Collaborazione Proloco UNPLI Basilicata-La Gazzetta del Mezzogiorno

Nonne chef – Collaborazione Proloco UNPLI Basilicata-La Gazzetta del Mezzogiorno

Le ricette della tradizione – scambio tra comunità in collaborazione con La Gazzetta Del Mezzogiorno e Comitato Regionale ProLoco Unpli Basilicata

La nostra nonna Mafalda, con la nostra Pro Loco , propone ai lettori la scarcedda. Questa specialità tipica della cucina tramutolese è una bandiera della nostra tradizione gastronomica

Oil Story di Vincenzo Petrocelli

Oil Story di Vincenzo Petrocelli

L’anno 2020 lo ricorderemo soprattutto per la pandemia (ancora in corso) dovuta al COVID-19 e di come questo virus ha condizionato sia la nostra vita sociale sia le attività degli enti non profit. Per noi dell’associazione proloco di Tramutola si è rivelata, però, anche l’occasione per cercare di “portare alla luce” questo grande lavoro del caro amico Vincenzo Petrocelli. Questo libro rappresenta un’analisi approfondita di quella storia tramutolese legata alle perforazioni petrolifere, partendo dai primi studi sugli affioramenti, passando per la prima perforazione e terminando con l’abbandono dei cantieri da parte dell’AGIP. Rappresenta, forse, anche il rammarico di quello che è stato e quello che, invece, sarebbe potuto essere: dopotutto, la fortuna di una persona, di un popolo o di un territorio dipende, talvolta, dal caso fortuito. Talvolta, invece, dipende dalla sensibilità delle persone e delle istituzioni con cui ci si deve rapportare, come nel caso del sindaco Giovanni De Rosa, raccontato minuziosamente in questo lavoro. Allo scenario territoriale dell’epoca fa da cornice quello di una nazione, e di un mondo, caratterizzato dall’avvento del fascismo e dalla seconda guerra mondiale, (senza dimenticare la grande crisi del 1929). Questo lavoro, unito a quello sulla centrale idroelettrica, anch’esso portato avanti da Vincenzo Petrocelli, con il supporto dell’Associazione proloco Tramutola può rendere davvero l’idea di quella che era la lungimiranza dei tramutolesi dell’epoca. Con queste, poche e semplici parole, comunque, voglio porgere un sentito ringraziamento da parte di tutti i soci della proloco di Tramutola a Vincenzo Petrocelli per il grande lavoro portato avanti sulla memoria storica del nostro paese, con l’augurio che a questo libro ne possano seguire altri.

Se intendi prenotare una (o più copie) del libro, compila il form sottostante.

Prenotazione libro Oil Story
Prezzo di una copia del libro 15,00 i.i. *
Metodo di pagamento *
Bando 2020 per il Servizio Civile Unpli presso la Pro Loco di Tramutola

Bando 2020 per il Servizio Civile Unpli presso la Pro Loco di Tramutola

E’ stato pubblicato il Bando di Servizio Civile Universale 2020: il termine per presentare la domanda di partecipazione al bando di selezione, per i giovani interessati, sono le ore 14:00 di lunedì 8 febbraio 2021.

La Pro Loco di Tramutola è destinataria di n. (due) volontari da impiegare nei seguenti due progetti:

Alla scoperta di Castelli, Palazzi e Dimore Storiche di Basilicata

Nr. 1 posto disponibile per diplomati e diplomate

Valorizziamo il Patrimonio Storico Culturale lucano

Nr. 1 posto disponibile per diplomati e diplomate

Il Servizio Civile è un’esperienza di cittadinanza attiva per giovani dai 18 ai 28 anni che si svolge in enti e associazioni che hanno presentato un progetto in ambito culturale, ambientale, sociale o educativo.

L’Associazione Pro Loco di Tramutola, tramite l’UNPLI, è una delle sedi accreditate presso l’Ufficio Nazionale per lo svolgimento di progetti di Servizio Civile all’interno di associazioni.

Come funziona il Servizio Civile

Requisiti per partecipare
Possono svolgere il Servizio Civile giovani, senza distinzione di sesso, che al momento di presentare la domanda abbiano compiuto 18 anni e non superato i 28 anni (28 anni e 364 giorni) in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadine e cittadini italiani
  • essere cittadine e cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea
  • essere cittadine e cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore a un anno per delitto non colposo, oppure anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata
  • per quanto riguarda altri requisiti obbligatori (come il titolo di studio), occorre verificarli all’interno di ogni singolo progetto

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Chi intenda partecipare agli specifici progetti finanziati da Garanzia Giovani, può farlo anche se ha già partecipato al servizio civile nazionale o universale e se è in possesso degli ulteriori requisiti descritti all’art. 2 del Bando completo Servizio Civile Universale 2020.pdf.

Può reperire le informazioni su questi progetti sul sito Scelgo il Servizio Civile.

Non possono presentare domanda di Servizio Civile giovani che, alla data di pubblicazione del bando:

  • abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo (anche stage retribuiti), o che abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei dodici mesi precedenti alla data di pubblicazione del bando;
  • appartengano ai corpi militari o alle forze di polizia.

Possono presentare domanda di Servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti suddetti:

  • nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19,abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;
  • abbiano interrotto il Servizio civile per cause non imputabili al volontario a condizione che il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo IVO for All, nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace e in un progetto finanziato da Garanzia Giovani;
  • abbiano già svolto il “servizio civile regionale”
  • le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in precedenza e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione.

In deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Caratteristiche del servizio
I progetti di Servizio Civile Universale hanno le seguenti caratteristiche:

  • la durata dei progetti può essere variabile da 8 a 12 mesi. I progetti dell’Unpli Basilicata con sede presso la Pro Loco di Tramutola hanno tutti una durata di 12 mesi;
  • il Servizio Civile può essere svolto in Italia oppure all’estero, presso le sedi accreditate degli enti e delle associazioni;
  • l’orario di servizio è pari a 25 ore settimanali oppure può essere articolato con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1145 ore di un progetto di 12 mesi e le 775 di un progetto di 8 mesi. I progetti dell’Unpli Basilicata con sede presso la Pro Loco di Tramutola hanno tutti il monte ore pari a 1145 ore;
  • permessi di assenza variabili proporzionalmente al periodo di servizio (20 giorni per 12 mesi);
  • altri permessi straordinari per circostanze specifiche come la partecipazione ad esami universitari, la donazione del sangue, ecc.
  • ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 439,50 euro equiparato a redditi esenti;
  • l’esperienza determina dei crediti formativi spendibili in ambito scolastico o professionale, anche all’interno del percorso universitario se compatibili con il proprio percorso di studi;
  • ai volontari viene offerto un percorso di formazione generale, basato sulla conoscenza dei principi che sono alla base del servizio civile universale, e da una formazione specifica inerente alla peculiarità del progetto.

Come candidarsi on line

per potersi candidare al Bando Servizio Civile 2020 occorre verificare di possedere:

  • requisiti di ammissione, descritti alla pagina Come funziona il Servizio Civile,
  • requisiti obbligatori di progetto descritti sia nei progetti dell’Unpli Basilicata con sede di attuazione presso la Pro Loco di Tramutola che negli altri progetti
  • possedere un’identità digitale o crearne una tramite SPID

successivamente

  • accedere alla piattaforma Domanda on Line (DOL) attraverso le credenziale dell’identità digitale
  • individuare il progetto scelto tramite il nome o il codice progetto e compilare la domanda, che come gli altri anni potrà essere solo una per tutto il bando (in caso di progetto che prevede più sedi, occorre sceglierne una con il relativo codice sede)
  • conoscere in tempo reale il numero di candidature già arrivate per ogni progetto, in modo da effettuare una scelta ponderata
  • verificare la correttezza della compilazione della domanda: la completezza della candidatura verrà valutata ai fini dell’assegnazione di un primo punteggio.

Si consiglia quindi:

  • di compilare dettagliatamente tutti i campi e allegare un curriculum completo;
  • per quanto riguarda le esperienze precedenti, si raccomanda di descrivere con precisione nella domanda e nel curriculum tutte le esperienze e la loro durata (mesi e monte ore), con le specifiche richieste nella domanda;
  • descrivere anche altre esperienze di lavoro e volontariato effettuate in settori diversi da quelli del progetto, gli hobby, gli interessi personali ed eventuali percorsi di studio non completati;
  • in alcuni progetti verrà valutato positivamente (con l’assegnazione di un punteggio aggiuntivo) il possesso di particolari titoli di studio e professionali, certificazioni linguistiche e informatiche, conoscenza lingue straniere o altre conoscenze particolari, la Patente B.
  • attendere la ricevuta via mail di conferma dell’avvenuta presentazione della domanda.
    È possibile presentare una sola domanda per un solo progetto.

È possibile ritirare la domanda di partecipazione prima della scadenza del bando e ripresentarla in una sede diversa, effettuando nuovamente l’intera procedura.

Ulteriori informazioni su:

Guida per la compilazione e la presentazione della domanda on line (.pdf)

Bando completo Servizio Civile Universale 2020 (.pdf)

Candidarsi per i progetti della Pro Loco di Tramutola
Per partecipare ai progetti promossi dall’Unpli Basilicata con sede di attuazione presso la Pro Loco di Tramutola, occorre:

  • consultare i diversi progetti disponibili di Servizio Civile
  • contattare la Pro Loco di Tramutola per richiedere chiarimenti o ulteriori informazioni
  • scegliere un unico progetto/sede per il quale presentare la propria candidatura
  • seguire le istruzioni per la candidatura descritte nel paragrafo precedente